L'Associazione

Sorge in un momento degli anni '80, in cui si incominciano ad intravedere delle reali possibilità nella cura delle Leucemie e dei Linfomi, grazie alle nuove chemioterapie intensive ed al trapianto del midollo. Allora i Centri di terapia intensiva ematologica in grado di effettuare i trapianti di midollo in Italia si contavano sulle dita di una sola mano. Anche una città come Roma ne era sprovvista. Vincere il tumore ematologico appariva possibile ma estremamente improbabile. Molte amministrazioni ospedaliere erano restie ad impiegare fondi e mezzi per terapie considerate ancora avveniristiche. L'Associazione, come il suo simbolo vuole esprimere - un sole splendente al di là della strada - sorge per rispondere all'imperativo morale di partecipare concretamente e con ogni possibile mezzo alla cura delle malattie ematologiche, spronando le amministrazioni ospedaliere e raccogliendo fondi per il realizzarsi di terapie d'avanguardia molto costose, ma le uniche a permettere una alta probabilità di guarigione. Per gli standard di qualità, ricerca e assistenza, dal 28 febbraio 2018, la Fondazione Policlinico Universitario A. Gemelli di Roma è ufficialmente un Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico, IRCCS, per le discipline di "Medicina personalizzata" e "Biotecnologie innovative".

Obiettivi

L'A.PRO.T.I.ON., si adopera in maniera concreta per promuovere iniziative a sostegno della cura di Leucemie, Linfomi, Mielomi, Neoplasie mieloproliferative croniche sostenendo l’operato della Divisione di Ematologia Fondazione Policlinico Universitario A.Gemelli – IRCCS.

I nostri obiettivi da raggiungere saranno:

- Svolgere un servizio di volontariato per lungo-degenza;

- Informare ed aiutare coloro che purtroppo iniziano un percorso di malattia ematologica;

- Sostenere le famiglie – creare una rete di supporto all’accoglienza (aiutando nell’identificazione di alloggi) o di assistenza ai degenti;

- Sostenere la Ricerca scientifica (continuando a pagare una borsa di studio da destinare ad un ricercatore del reparto);

- Infine aiutare l’equipe dei medici del reparto (acquisto particolari macchinari o materiali sanitari di cui vi è necessità).

Nei molti anni del suo operato l'Associazione ha arricchito il reparto:

- Donando le due camere sterili per i trapianti di midollo osseo,

- Contribuendo all’acquisto di numerosi macchinari necessari alle cure,

- Inaugurato un suo "Day Hospital" in reparto, completo di ogni supporto per l'assistenza giornaliera dei suoi pazienti,

- Promuovendo la diffusione di informazioni di carattere sanitario attraverso conferenze tenute nelle scuole di Roma e della provincia di Viterbo,

- Favorendo la ricerca e la formazione di alcuni ricercatori all’interno del reparto,

- Partecipando alla realizzazione del nuovo Day Hospital.

Con un forte spirito di collaborazione, di comprensione e soprattutto d'amore, l'Associazione ha aiutato a ristrutturare il Laboratorio di Oncoematologia, necessario per le indagini cliniche, per sviluppare l'attività di ricerca e per diagnosticare in modo preciso la natura della malattia tumorale.

Nel Reparto di Degenza, dove oggi sono in corso sperimentazioni cliniche per il trattamento delle patologie ematologiche maggiori, garantisce ai pazienti accesso a protocolli terapeutici innovativi, e nel nuovo Day Hospital, cui accedono giornalmente numerosi pazienti che vengono monitorati e curati con terapie specifiche giornaliere.