Puoi ora fare una donazione anche con un bonifico bancario          sul C/C con IBAN                                                                              
Associazione per il PROgresso della Terapia Intensiva ONcoematologica "R.Fasanari "
A.PRO.T.I.ON.
SWIFTCODE BROMITR1060
UNICREDIT        BANCA DI ROMA agenzia 60     Policlinico Gemelli
A.PRO.T.I.ON ONLUS
IT 46 L 02008 05314 000400532809
Perchè Sorge
Sorge in un momento degli anni '80, in cui si incominciano ad intravedere delle reali possibilità nella cura delle Leucemie e dei linfomi, grazie alle nuove chemioterapie intensive ed al trapianto del midollo. Ma allora i Centri di terapia intensiva ematologica in grado di effettuare i Trapianti di midollo in Italia si contavano sulle dita di una sola mano. Anche una città come Roma ne era sprovvista. Vincere il tumore ematologico appariva possibile ma estremamente improbabile. Molte amministrazioni ospedaliere erano restie ad impiegare fondi e mezzi per terapie considerate ancora avveniristiche. L'Associazione, come il suo simbolo vuole esprimere - un sole splendente al di là del tunnel - sorge per rispondere all'imperativo morale di partecipare concretamente e con ogni possibile mezzo alla cura delle malattie ematologiche, spronando le amministrazioni ospedaliere e raccogliendo fondi per il realizzarsi di terapie d'avanguardia molto costose, ma le uniche a permettere una alta probabilità di guarigione.
Obiettivi raggiunti
L'A.PRO.T.I.ON. opera nell'ambito della Divisione di Ematologia del Policlinico "A.Gemelli" di Roma, diretta dal Prof. Giuseppe Leone.
Nei molti anni del suo operato l'Associazione ha arricchito il reparto con l'acquisto di numerose apparecchiature, contribuito alla realizzazione di due stanze sterili per i trapianti di midollo osseo, ha inaugurato un suo "Day Hospital" in reparto, completo di ogni supporto per l'assistenza giornaliera dei suoi pazienti. Ha promosso la diffusione di informazioni di carattere sanitario attraverso conferenze tenute nelle scuole di Roma e della provincia di Viterbo.
Con un forte spirito di collaborazione, di comprensione e soprattutto d'amore, l'Associazione ha aiutato a ristrutturare il Laboratorio di Oncoematologia, necessario per le indagini cliniche, per sviluppare l'attività di ricerca e per diagnosticare in modo preciso la natura della malattia tumorale. Tutto ciò è stato creato non solo dai soci, ma anche da tante persone che, nella loro sofferenza come degenti, hanno trovato lo spirito di solidarietà più profondo per aiutare chi ora vive dolorosamente le propria malattia e sperano che tutti coloro che saranno pazienti del futuro trovino sempre amore, comprensione e serenità per affrontare la lotta per la vita.
Obiettivi